Skin ADV
Cultura Giapponese
 
ASSOCIAZIONE
ATTIVITA' CULTURALI
SCUOLA DI GIAPPONESE
STUDIA IN GIAPPONE
LINGUA GIAPPONESE
TURISMO
LAVORO IN GIAPPONE

ARTI TRADIZIONALI
ARTI MODERNE
j-pop e rock
Nascita del j-rock
Heavy Metal anni '80
Band Maid
Mika Kobayashi
Loudness
X-Japan
Asterplace
Jam Project
Ali Project
Pinky doodle poodle
Enka
Testi
Idol
Bakusute Sotokanda Icchome
Saga
Mayuko
Airly
Loverin Tamburin
A9
danza e teatro
anime e manga
architettura e design
arti visive
videogiochi
cinema
letteratura giapponese
letterat. sul Giappone
moda
cosplay
SOCIETA'
CUCINA
GLOSSARIO
PHOTOGALLERY
COLLABORATORI
ERIKO
TESSERA ASSOCIATIVA
LINK
CONTATTI
 
SITE MAP
 
 
 

A9

a9Se vogliamo parlare del Jrock e del Visual Kei, non possiamo non nominare gli A9, precedentemente noti come Alice Nine.
Sono una delle maggiori rock band del Giappone, conosciutissima ormai in tutto il mondo.
Si formarono nel lontano 2004, con l’attuale formazione di oggi: Show (vocalist e ora leader), Hiroto (lead guitar), Saga (bass), Tora (guitar) e Nao (drum ed ex leader).
Molte sono state le difficoltà affrontate.
La loro formazione fu quasi per caso, quando le precedenti band di ciascuno furono sciolte.
Hiroto fu l’ultimo ad aggregarsi dopo essere stato scoperto dai compagni durante l’esibizione della sua precedente band.
Il 2004 fu un anno impegnativo con l’uscita di vari singoli come Namae wa, mada nai e il primo EP Gion Shouja no Kane ga naru.
Ma il successo in tutto il paese e all’estero arriva nel 2006 con il primo album Zekkeishoku.
A primo impatto la gente veniva colpita soprattutto dal loro stile eccentrico, molto tendente al visual kei, che sfoggiava grandi linee di trucco, yukata indossati in modo casual e dall’aspetto gotico.a9
Gli anni 2007 e 2008 portano gli Alice Nine ad un successo ben più esteso, arrivando a interessare anche i paesi d’Occidente.
Ciò grazie all’uscita dei migliori album nella loro discografia: Alpha e Vandalize.
Nello stesso lasso di tempo viene pubblicato Rainbow, il singolo piu’ famoso.
Contemporaneamente Cross Game diventa la opening dell’anime YU-GI-OH 5D’S.
Nel 2009, la band raggiunge una maggiore visibilità grazie al programma “Alice9Channel” andato in onda su Nico Nico Douga.
Gli episodi, mensili, consistevano nel raccontare le ultime news e nel costringere i ragazzi ad una serie di giochi con lo scopo simpatico di metterli in ridicolo.
Negli anni seguenti, è il momento dell’album Gemini che vede gli Alice Nine con un look piu’ sobrio, molto somigliante allo stile di una rock band occidentale.
Successivamente viene rilasciato “9”, un album/dvd in onore del nono anniversario della band.
Il 2014 è invece un anno molto duro.
Dopo aver rilasciato Supernova che li porta in un tour asiatico denominato Supernova Symphonia, gli Alice Nine lasciano la PSCompany e annunciano un anno di pausa.
Ciò manda in subbuglio i fan ma i membri rimangono attivi su Twitter per evitare di sparire del tutto.
Nel frattempo, affrontano molte difficoltà, tra cui un possibile scioglimento.a9
Esattamente il 4 marzo 2015, la pausa viene bruscamente interrotta con il lancio del video Phoenix.
Da esso si vedono chiaramente i cambiamenti subìti dalla band, soprattutto dal fatto che Show indossa una maschera per tutta la durata della canzone.
Il sound si è indurito, è diventato più energico e rock del solito, ma persevera un aspetto nipponico.
La band ha infatti ammesso di aver inserito un aspetto occidentale e orientale e di averli mischiati insieme per creare dei nuovi Alice Nine.
Da qui il cambio nome in A9 e dato il segnale di fumo con Phoenix, l’attesa dei fans si è ridotta e tutti hanno aspettato il concerto di rinascita, tenutosi il 23 di agosto.
Questo incredibile ritorno pieno di sorprese è stato reso possibile grazie ad un progetto di fondo, a cui i fan di tutto il mondo hanno contribuito economicamente.
Ciò ha reso fattibile non solo il tour che è partito il 3 settembre e si è concluso solo a novembre ma anche un nuovissimo album che rappresenta tutta la discografia degli A9: Ginga no Oto (il suono della galassia).
La rock band si sente ora pronta ad affrontare nuovi decenni insieme, avendo cambiato molte cose per poter andare oltre il punto di partenza.a9
Ennesimo progetto verso il futuro è l’attività individuale di Show che vede coinvolto anche Tora.
Insieme formano un duo rock chiamato DIAWOLF, nato dalla musica che Show sognava di fare quando era un ragazzino.
In Italia, c’è il fandom conosciuto come Number Six Magazine, che ha anche fondato una rivista online senza alcuno scopo di lucro né alcun tipo di guadagno.